Samburu

Il game drive ci presenta . per primo un babbuino. Poi via via una splendida giraffa reticolata, una frotta di faraone volturine e un quintetto di facoceri D'un tratto un ghepardo, davvero favoloso, ci attraversa la strada. Subito dopo incontriamo un eland, la più grande delle antilopi. Ma ecco apparire, vicinissimo, un giovane leone maschio.Dopo ammiriamo un gherenuch o antilope giraffa, una rara gazzella dal collo lunghissimo. Tocca poi ad una zebra di Grevy, rigata da fittissime strisce nere. Dopo cena, passeggiando nel giardino del lodge, restiamo raggelati dal balzo davvero felino di un leopardo che all'improvviso si lancia da un albero e ci piomba davanti, a non più di un metro.

Tesoro perduto

Nairobi e Masai Mara

Il parco della capitale ci sorprende pe la ricchezza e la varietà della fauna.Il Masai Mara, però, é tutt'altra cosa. E’ un gioiello,  un vero santuario della natura. All'arrivo visitiamo un Manyatta, il tipico villaggio Masai. Poi iniziamo il game drive. Un elegante leopardo ci dà il benvenuto. Poi, occasione fortunata, incontriamo nientemeno che un pride di tredici leoni. A breve distanza staziona un branco di elefanti. E poco oltre una mandria di bufali. Il giorno dopo ci fermiamo sulla riva del fiume Mara dove, durante la Grande Migrazione, circa due milioni di erbivori guadano precipitosamente il fiume.E i coccodrilli, ora immobili sotto il sole, ne fanno mattanza .Tuttora emergono dalle acque le carcasse di molte vittime. Il fetore è insopportabile

Tsavo e Kimana

Lo Tsavo é tristemente famoso per i due leoni "mangiatori di uomini" che ne uccisero una ventina. Al mattino ci attende una sorpresa. Durante la prima colazione all'aperto, arriva, inaspettato ospite, addirittura un elefante. Ci passa accanto a poche decine di centimetri. Quasi a sfiorarci. Davvero emozionante! Ma lo é ancora di più il banchetto dei coccodrilli.  Un inserviente getta a terra grossi tocchi di carne e poi emette un acuto richiamo. Dal fiume, dove ne staziona una colonia, accorono famelici una decina di rettili enormi, che, sotto i nostri occhi,  in un lampo,  divorano tutto il pasto. Restiamo senza fiato. ll Kimana é un vero gioiellino.Il tour è finito, Ci resta una settimana per crogiolarci pigraente al sole sulle spiagge bianche di Mombasa.