Orsi neri Canadesi

I neri del Riding Mountain

Alloggiamo in un ranch ai bordi del Riding Mountain, un bel parco a tre ore d'auto da Winnipeg. Il proprietaio della fattoria, un biologo di mezza età, ha installato una postazione in un bosco di betulle, dove una famiglia di orsi neri usa recarsi a mangiare. Ad occhi sgranati e in perfetto silenzio, ci gustiamo un terzetto, composto da madre e due figli. Siamo ad un passo da loro. Sono animali di media taglia, molto buffi e divertenti. I due cuccioli, ormai grandicelli, non stanno mai fermi. Si arrampicano sulle piante, si stendono per terra, si scambiano effusioni, brontolano per accaparrarsi il boccone, si alzano in piedi. Hanno la pelliccia lucente, ma di colorii diversi, marrone scuro, nero e giallognolo. Torniamo a osservarli due giorni di fila. Il terzo li aspettiamo invano. Purtroppo sono cadutii in letargo. Ne approfittiamo per perlustrare la riserva. In lontananza avvistiamo una mandria di trenta bisonti che Il giorno dopo ci sbarra addirittura la strada. Scendiamo di macchina e filmiamo da pochi metri questi possenti bovini, ormai sull'orlo dell'estinzione. Ci imbattiamo anche in numerosi cervi, Ma più di tutti ci incanta il maschio dell'alce. E' un ruminante di grossa taglia con testa massiccia, muso allungato, labbro prominente. Ha grandi corna (o meglio palchi) con pale frastagliate, lunghe sino a due metri. E' un pò l'emblema del Canada.